Ossitaglio tutorial e formazione

Quando cambiare i consumabili? Perché taglia male?

I consumabili dell’ossitaglio hanno un ciclo di vita molto lungo. Vista la loro semplicità costruttiva e tecnologica possono durare per molti mesi.

Può accadere però che il taglio non sia dei migliori. In questi casi si deve osservare la fiamma, essa sarà probabilmente non perfettamente perpendicolare alla lamiera ma sarà inclinata in un senso.

Questo è determinato dalla presenza di sporco, materiale fuso, nell’ugello. È presente un kit che comprende una spazzola ed una limetta molto sottile, la spazzola è per togliere in modo grossolano lo sporco dalla punta e la limetta per andare a togliere eventuali residui all’interno dei fori da dove è espulso il gas.


Che manutenzione devo fare? E quando?

Prima di iniziare l’operazione di taglio, con la macchina in sicurezza:

• Controllare che non vi siano segni di bruciature o alterazioni di colore sui ricambi del cannello e sui tubi porta ossigeno e porta gas, in tal caso sostituirli;
• Sostituire il tubo porta gas in base alle normative vigenti in materia controllando la data di fabbricazione riportata sullo stesso;
• Controllare che i collegamenti siano serrati;
• Quando necessario svuotare i cassetti raccogli sfridi;
• Controllo accurato dei cavi torcia e controllo generale dei cavi;
• Rabbocco olio lubrificazione;
• Pulire le guide degli assi X, Y e Z;
• Pulire le cremagliere degli assi X e Y;
• Pulire la vite a ricircolo dell’asse Z;
• Pulizia generale della macchina con uno straccio umido.


Che consumabili devo montare? Dove li acquisto?

I consumabili presenti in un cannello per ossitaglio sono composti da due parti, punta più coperchio. Sono acquistabili direttamente presso Promotec contattando il servizio d’assistenza. Sottolineiamo sempre ai nostri clienti l’importanza di utilizzare consumabili originali o comunque di buona qualità per aumentare le capacità di taglio e la vita utile del sistema di taglio.

Acquistando da Promotec si ottiene il giusto prodotto in tempi rapidi.

Per capire quali sono i giusti consumabili basta consultare le tabelle di taglio, in esse sono riportati i codici prodotto da comunicare a Promotec, in alternativa, chiamare Promotec per farvi aiutare nella scelta dei giusti consumabili. I consumabili variano in relazione allo spessore della lamiera, ogni consumabile è idoneo per tagliare un metallo per determinati valori del suo spessore.


Quali sono i parametri di taglio corretti? Posso andare più veloce?

I parametri di taglio corretti si possono trovare nei manuali che Promotec vi consegna oppure sono facili da reperire online.

Sfogliandoli si può facilmente capire che parametri di taglio impostare perché l’operazione venga eseguita nel migliore dei modi. In genere, se si seguono alla lettera i parametri indicati, non si riscontrano problemi. In alcuni casi però lo stato dei consumabili o le forti differenze di temperature durante l’operazione del taglio posso richiedere una lieve variazione dei parametri.

Bisogna tenere conto che, prima di eseguire il taglio, una fiamma riscalda fino ad altissime temperature il metallo, questo fattore fa sì che per i primi tagli e per spessori grandi la velocità deve essere leggermente inferiore, una volta che la lamiera è ormai calda la velocità può essere leggermente aumentata. In caso di necessità e dubbi Promotec potrà guidarvi a trovare la serie di parametri di taglio ottimale in base alle vostre esigenze.


Se aumento la pressione dell’ossigeno posso andare più veloce?

In molti danno per scontato che se alzo la pressione dell’ossigeno posso aumentare anche la velocità di movimento dato che lo sfondamento sarà più veloce.

È un concetto assolutamente sbagliato da seguire.

La velocità con cui la fiamma penetra la lamiera lungo tutto il suo spessore non è funzione della pressione di quest’ultimo ma funzione dell’azione ossidante dell’ossigeno sul ferro che compone il metallo.

Il tempo necessario per l’ossidazione del ferro non varia molto se cresce la pressione dell’ossigeno, la temperatura invece è protagonista maggiore, più è alta meno tempo serve all’ossigeno per ossidare il ferro e sfondare il materiale.

Si intuisce perciò che la velocità deve essere tendenzialmente minore quando il blocco di metallo è ancora freddo, una volta eseguito qualche taglio il metallo sarà molto più caldo, perciò, la velocità sarà possibile aumentarla di poco; si parla comunque di circa 50 mm/min di differenza tra inizio e fine, perciò, non vale molto la pena cercare di far crescere la velocità per incrementare la produttività.